martedì 1 gennaio 2013

ABSOLUTE BEGINNERS (due zero uno tre)


e stavolta com’è, l’inizio di questo due zero uno tre? che c’è sempre un inizio, no?
l’inizio stavolta ti trova che non sei solo, no, che siete in sette, e in sette vi trovate sull’erba di una rotonda, a guardare tutti e sette il cielo e i tetti in lontananza, e sotto il cielo e sopra i tetti i blu e i gialli e i verdi i bianchi i rossi e gli ori delle esplosioni artificiali, e voi lì, sull’erba della rotonda, a guardare le esplosioni artificiali e la lenta deriva nel nerocielo delle luci “guarda, gli ufo” “ma và, le lanterne cinesi”, e le nuvolette che fanno nell’aria le vostre parole e le vostre risate (“vedi che non erano in due a fare cose nell’auto, lì, nel parcheggio? guarda, c’è solo il guidatore, vedi?” indicando l’auto che passa lì accanto. “dio, sei così innocente che stringi il cuore, tu”).
ma non è questo, l’inizio.

è subito dopo, l’inizio. dopo, non appena vi incamminate verso casa, e vi girate verso gli ultimi fuochi che pirotecnicano nella mezzanotte, e vedete che dal nero scende lieve il biancore di un fantasma di una nube di un’idea che ondeggia e rolla e beccheggia e scivola e plana e si appoggia esattamente sull’erba della rotonda proprio in mezzo a voi dove eravate attimi prima se foste rimasti lì dove eravate, è esattamente lì che atterra questo fantasma questa nuvola quest’idea. ed è la bambina a prenderla e a tenerla come piccolo trofeo, questa lanterna cinese ormai spenta esaurita atterrata in mezzo a voi sette.
ed è esattamente lì, che ti trova l’inizio. che c’è sempre un inizio, no? 

ed è come avere magia, e non saperla fare andare via.

[© la crus]

67 commenti:

  1. sarà un inizio fantascientifico. robe che non si pensava neanche e invece, vedi che poi succedono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è questo il bello. che la vita accade da sé.

      Elimina
  2. l'inizio è sempre poesia, (ora lo so si scatenerà s.s.) io almeno delle cose belle della mia vita ho impresso nella memoria i primi attimi, le prime bellissime sensazioni. poi inizia veramente tutto, lo "svolgimento" come diceva la mia professoressa di italiano, ed era allora che la mia mente partiva, dovevo dare corpo a quel titolo che avevo li, in bella. non sempre lo svolgimento delle cose poi "accompagna" l'inizio...magari a volte è pure meglio, a volte no. decisamente. ma, per chiudere in poesia appunto, anche li ci vuole culo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho dovuto controllare, non mi capacitavo. L'inizio è sempre poesia! L'In- sarebbe poesia? Lean sarebbe poesia? Lo dicevo, io. Stampelle. Avete bisogno di stampelle. La vostra poesia è come appoggiarsi alle stampelle. Bisognosi di sollecitazioni psichiche continue, incapaci di camminare altrimenti o di reggervi senza. E vi servono sempre nuove, vi si usurano per noia in un attimo e dovete cambiarle continuamente. Altrimenti vi si blocca l'ispirazione e non riuscite più a scrivere un tubo. Io ho due gambe. E nessun bisogno di stampelle. Il mio baricentro è interno e non ho bisogno di appoggiarmi a nessuno. Forse perché non scrivo. Quello che scrivo io, però, è mio. Quello che scrivete voialtri è di qualcun altro.

      Sono stata abbastanza poetica?

      Elimina
    2. tesoro, ma o sei la persona più inconsapevole di sé da questa parte dello schermo tv, oppure ci hai presi tutti per craniolesi: è evidente che le tue stampelle siamo noi. o come credi che si chiami questa tua costante coazione a dover scrivere ovunque sui nostri blog, urlando e berciando quanto sei figa e superiore, la qual cosa in ultima istanza è il tuo un po' patetico modo di gridare disperatamente che sei viva. sperando altrettanto disperatamente che qualcuno si accorga di te. o che gliene freghi un cazzo.

      sono stato abbastanza chiaro, o credi che siamo tutti scemi e non ti capiamo da settimane?

      ah, buon anno, poetessa.

      Elimina
    3. e visto che siamo a casa del K qui, da ora in poi su ogni singolo commento si applicano le regole del K:
      - offendi qualcuno dei commentatori/trici? commento brasato
      - la fai fuori dal vasino? commento brasato

      il tutto a insindacabile giudizio del K.
      questa non è una democrazia. questa è la dittatura del K.
      se non ti piace, non leggi. se commenti, ti attieni. punto.
      da adesso funziona così, ss.

      Elimina
    4. Sapevo che avrei toccato un tasto dolente. L'ho fatto apposta. Mai stata poetessa in vita mia, spiacente. Se avessi tutta questa voglia di gridare al mondo che sono viva aprirei un blog. Sembra che sia l'unico modo che venga in mente ai più, per riuscirci. Signor Kovalski, con lei ho provato a parlarci. Ma è sordo. Cieco. E pure muto. Inoltre ha bisogno anche delle stampelle. Lei è un invalido della comunicazione, signor Kovalski. Però, censurando, può sentire di avere un potere, immagino. Faccia pure, se le serve. Avrà tante badanti pronte a consolarla.

      Elimina
  3. A me sembra un inizio molto poetico e molto promettente. La bambina, la lanterna, la nuvola. Vuoi mettere quanta magia rovinata se fossero piovuti biglietti da 500 eurini? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrebbe dovuto descriverli. Difficile, senza averli mai visti.

      Sono stata abbastanza poetica?

      Elimina
    2. @ dattiunnome: e vabbé, nel caso dei 500eurini ci saremmo anche potuti fare una ragione della mancanza di magia :-)

      Elimina
    3. Eh sì, poi in certe situazioni uno impara presto anche a rinunciare al tocco magico nella vita rassegnandosi al tocco della cartamoneta. Meno poetico ma non si può avere tutto nella stessa vita, no? E poi nel caso ti mancasse proprio, la magia te la compri ;-)

      Elimina
    4. ecco, questo magari non è così praticabile. che le cose, le compri. le persone, anche. la magia, invece, accade. :-)

      Elimina
    5. Beh, beh... se ingaggi David Copperfield, ammesso che non sia nel frattempo ricoverato in qualche ospizio per illusionisti prepensionati, la magia te la crea. Anche quella di prosciugarti il conto corrente velocemente!

      Elimina
    6. ah, beh, se david copperfield lo classifichiamo magia, siam proprio ben messi eh :-D

      Elimina
    7. per non dire della macchina e del passeggero che è sparito.

      Elimina
    8. credo fosse una passeggerA. così, a intuito. :-D

      Elimina
  4. Incredibile, è solo il primo dell'anno e già mi sento stronza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, don't worry. sei solo un po' sfigata.

      Elimina
    2. Non direi. È ancora al suo posto, quella, non è cambiato niente dall'anno scorso. Invidioso, eh? Delle mie ovaie, intendo.

      Elimina
    3. a dire il vero, te le lascio volentieri... :-P

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    5. scusa, mgg, ma so che capirai. ché non posso bandire i suoi commenti aggressivi, se però me la stuzzichi.
      dura K-lex sed K-lex.

      Elimina
    6. Che fa, mi difende? Guardi che non ne ho bisogno.

      Elimina
    7. ma va. difendevo la serenità del blog. :-)

      Elimina
    8. Ma se è nero di suo!

      Elimina
    9. Bella questa. Friggo dall'invidia.

      Elimina
  5. cribbio...
    sai che sei stato poetico in modo un po' straziante... ergo, geniale?
    me gusta mas...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mettiamo l'accento su poetico e geniale, e non su strazio, vuoi? :-D

      Elimina
    2. non degradare le cose strazianti... mettono l'accento su quelle poetiche e geniali...

      Elimina
    3. allora, ci metti molto a separarti? :-)

      Elimina
  6. Mi sa che dovrei passare qui un po' più spesso, a prendere un po' di poesia. O un po' di magia.
    E buon inizio, K. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che dirti, aidi, quando una è così dotata di buon gusto, sa molto bene dove deve passare il più spesso possibile, è chiaro... :-)

      Elimina
  7. kova', sinteticamente e tera tera: buon 2013.

    RispondiElimina
  8. l'inizio malinconico raccontato dal K mi fa immaginare un 2013 pieno di favole e struggenti dolcezze. Vorrei tanto fosse così, che la luce fosse sempre lume che illumina e mai faro che acceca.
    Io mi domando se mai si può inveire su questo post, cara anonima battagliera. I luoghi come questi si danza sulle parole tra i ricordi del passato e i desideri per il futuro. Sono tempi sospesi lasciati al linguaggio dell'anima. Dunque...non ci prendere troppo sul serio e mai, mai, solo per gioco. Buon anno a tutti!

    RispondiElimina
  9. avevo scritto tutto un bel commento a proposito delle malinconie del K, dei fuochi, dei lumi e dei fari, insomma: varie forme di luce che possono illuminare o accecare l'inizio di un anno e anche il suo proseguimento
    ... e poi dev'essere sparito. In ogni caso buon anno K, buon anno a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e venghino, siore e siori, venghino, allo spettacolo della magia del K, che come per incanto farà apparire le parole perdute... e..... K.alabum!:

      l'inizio malinconico raccontato dal K mi fa immaginare un 2013 pieno di favole e struggenti dolcezze. Vorrei tanto fosse così, che la luce fosse sempre lume che illumina e mai faro che acceca.
      Io mi domando se mai si può inveire su questo post, cara anonima battagliera. I luoghi come questi si danza sulle parole tra i ricordi del passato e i desideri per il futuro. Sono tempi sospesi lasciati al linguaggio dell'anima. Dunque...non ci prendere troppo sul serio e mai, mai, solo per gioco. Buon anno a tutti!


      (minchia! che mago, il K, che mago)

      Elimina
    2. Se il lume che illumina è quello del cimitero, preferisco il faro che acceca. Se sta bene alla signorina sopra, eh. Ma anche se non le sta bene.

      Elimina
    3. ss, devo ammettere che una curiosità su di te ce l'ho. perché, ecco, lo ammetto, ma è ovvio che ti penso. e questa curiosità è una sola, certo, ma devo riconoscere che non mi lascia requie...: ma cos'è esattamente che ti fa sentire in obbligo di rispondere a tutti i commenti altrui rivolti a me e non a te in risposta ai miei e non ai tuoi post, lasciati sul mio e non sul tuo blog?

      Elimina
    4. Ahahahahah, le faccio da filtro! Non ê contento? Sono il suo lanciafiamme. O il parafulmine, come preferisce. Però le faccio notare che la signorina apostrofava l'anonima! È vero che anche lei è anonimo, ma io lo sono di nome e di fatto!

      Elimina
    5. lanciafiamme? parafulmine? ??? ma che fine ha fatto la tua promessa (!!) di farmi da geisha per tutto l'anno?

      Elimina
    6. Ahahahah! Reminiscenze da Blues Brothers, mi sa! Che ha bevuto, una pozione per diventare più simpatico? Bravo! Ora ne beva una per diventare anche più bello e i propositi sotto avranno qualche probabilità in più di avverarsi!

      Signor Kovalski, le geishe mi stanno sulle balle, pure parecchio. Potrei diventare la sua geisha solo se fossi perdutamente innamorata di lei e mi fosse andato in pappa il cervello. Allo stato attuale e per i prossimi cinquant'anni lo ritengo impossibile.

      Elimina
    7. mettiti d'accordo con la te stessa che un paio di giorni fa si è promessa come geisha del K, a proposito di cervelli in pappa, va là :-P

      Elimina
    8. Grazie per la ricomparsa. Intuisco che avevi censurato il mio commento nei confronti dell'anonima. Io, come si evince dal testo, non intendevo apostrofare nessuno.
      Comunque, caro mago K. fare da geisha a qualcuno non ha niente a che fare col cervello, può essere il gioco di una notte di chi sa distinguere lo svago dall'ordinario :)

      Elimina
    9. Bene, mi tocca essere drastica per farmi capire, come al solito. Dopo mi dicono che sono scorbutica, ma si rende puntualmente necessario, a quanto sembra.

      Signor Kovalski, il fatto di poterle fare da geisha è altamente ironico, proprio perché è impossibile. Le ho spiegato sopra il motivo. A questo punto, a chiudere la questione, sarà il caso di sottolineare che se dovessi scegliere tra l'ipotesi di innamorarmi di lei (o di chiunque altro) e quella di beccarmi il cancro, sceglierei senza esitazione la seconda. Sono stata sufficientemente chiara? Spero di sì. Ah, niente di personale, eh.

      Elimina
    10. @giorgia: no, no, nessuna censura, risulta che l'hai pubblicato e cancellato. bere meno? :-)

      Elimina
    11. @anonima ss: il K è pienamente d'accordo con te.

      Elimina
    12. Bene. Vorrà dire che eviterò di dire battute, d'ora in poi, altrimenti mi tocca essere brutale con quelli che si montano la testa, dopo.

      Elimina
    13. intanto facciamo partire i cronometri

      Elimina
    14. Che significa? Ah, mi rallegro nel constatare che le badanti sono accorse a consolarla, come previsto. Tre su quattro sono sicuramente bionde. Signor Kovalski, lei è prevedibile all'ennesima potenza.

      Elimina
    15. 51 minuti. sei durata 51 miseri minuti nel tuo proposito di evitarci battute o commenti.
      puoi fare di meglio, ss. ma molto di meglio.
      stupisci, dai. a vita, magari.

      Elimina
    16. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    17. ma sei ritardata o cosa, tu? qual'è la parte che non ti è chiara in:
      "- offendi qualcuno dei commentatori/trici? commento brasato
      - la fai fuori dal vasino? commento brasato " ?

      dare delle "zoccole bavose a pagamento" a chi commenta qui offende le commentatrici, E è farla fuori dal vasino. due in uno.
      cerca di capirlo, va là.

      Elimina
    18. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    19. Noooo, non mi dica! Non si è accorto della contraddizione, non ci posso credere. Altrimenti se ne sarebbe servito. Vuol dire che l'ho punta sul vivo, se non l'ha vista. Buonanotte, signor Kovalski. È stato un piacere "dialogare" con lei sl suo blog.

      Elimina
  10. Quanto alla magia, direi che qui gattaski ci Kovalski.

    RispondiElimina
  11. L'esistere è il vero miracolo. Tutto accade. Basta saperlo guardare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente.

      poi, se nel 2013 accadesse, anche non nell'ordine:
      un bonifico sul conto del k di due milioni di euro;
      valeria solarino nel letto del k;
      l'ottava champions del milan;
      un meteorite sullo stadio di torino durante juve-inter;
      charlize theron che raggiunge valeria solarino e il k nel letto del k....

      allora sì che ci credo che "tutto accade. basta saperlo guardare"

      :-)

      Elimina
    2. Forse con un poì di fede e una botta di culo non indifferente la champions potrebbe arrivare.
      Per il resto mettici una pietra sopra!

      Elimina
    3. credo che con un po' di fede e una botta di culo sia più probabile la doppietta solarino/theron nel mio letto. il che è tutto dire....

      Elimina
    4. "tu sei molto fenotipo solarino"

      Elimina
    5. tu? tu sei la sorella bella di valeria solarino. lo sai.
      :-*

      Elimina
  12. cioè mi vuoi dire che hai passato l'ultimo dell'anno disteso nella rotonda in mezzo alla tangenziale? miiiiiii, questa sì è poesia, avanguardia proprio. ti stimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah
      e ti ci vedo bene, come ingengere civile, a te. progettando tangenziali con le rotonde. e son convinto che ballard sarebbe davvero fiero di te :-D

      Elimina
  13. ed io che mi credevo una pornostar.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, sei troppo innocente quest'anno. ricordi? :-D

      Elimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.