martedì 15 gennaio 2019

THROUGH THE AGES

e nella disattenzione generale, nella mancanza di interesse per ciò che non sono le minchionate della cronaca politica attuale, nel sottovalutare ciò che realmente è epocale, scivola via che oggi è un giorno che può cambiare i millenni a seguire, il giorno che per la prima volta nell'eterno tempo dell'universo è germogliato un vegetale sulla luna.
ma torniamo a mettere like sui social a due deficienti che vanno in francia in auto, o a un coglione che fa il cosplay con qualunque divisa abbia a portata di mano.

domenica 13 gennaio 2019

DETTO DA N.G.

"oh, non credete alla prospettiva nevskij! io mi imbacucco sempre più che posso nel mio cappotto, quando cammino per la prospettiva nevskij, e mi sforzo di non guardare gli oggetti che incontro. tutto è inganno, tutto è sogno, tutto è diverso da quel che sembra!"

martedì 1 gennaio 2019

IL TUO 2018

SUONI
 
PAROLE
 
IMMAGINI
 

lunedì 31 dicembre 2018

Санкт-Петербург

i canali bianchi, e la neva innevata. il giaccio su cui scivolare con i piedi, sui marciapiedi, per evitare di cadere ogni tre metri. o forse due. l'aria gelida sul naso e sulle guance, solo perché il resto del corpo è coperto. la giacca sempre chiusa. molta meno gente bionda di quanto ti aspettassi. molte meno donne in tiro di quanto ti aspettassi. la ragazza con le scarpe aperte e i collant, sulla neve. al quinto giorno, finalmente, il sole. e le cupole e le punte d'oro che risplendono nel cielo. la prospettiva senza fine della prospettiva nevskji. dostoevskij e tchaikovsky che riposano nella neve. le vedute imperiali, e le rare visuali sovietiche. l'eterno grigio del lento albeggiare e dell'infinito crepuscolo. la città che il giorno dura 6 ore. gli isolati lunghi, lunghissimi, che sembrano non finire mai. le scale mobili lunghe, lunghissime, che sembrano non finire mai. le metropolitane sono memorie nel sottosuolo. leggere i racconti di pietroburgo di gogol' a pietroburgo. la neve che scende lieve su ogni cosa, attutendola, attenuandola.

E ALLA FINE, IL SOLE SULLA NEVA

giovedì 27 dicembre 2018

DOBRO POZHALOVAT

san pietroburgo.

atterrate al pomeriggio. è già buio.
uscite per cercare un posto dove cenare, inizia a nevicare.
marciapiedi lastricati di ghiaccio.
... in fondo era questo il senso di prenotare qui le vacanze di natale, no?

giovedì 13 dicembre 2018

TIME WARP

la stanza è la stessa, ma erano 16 anni e 3 mesi fa. era buio, allora come ora, e tu eri in piedi, e la guardavi. la guardavi respirare. la guardavi dormire. sei rimasto lì qualche ora, semplicemente guardandola. perché sapevi che era l'ultima sua notte qui. il giorno dopo sarebbe andata via, e non sapevi cosa sarebbe stato, da lì in poi. ora lo sai sì, l'odissea che è stato tutto, ma allora era allora, tu eri lì e la guardavi, semplicemente la guardavi. e sapevi allora come ora che il tempo passa veloce, velocissimo, e non torna indietro mai. 
sono 16 anni e 3 mesi dopo, stasera. sei appoggiato allo stipite della porta della stessa stanza. e la guardi seduta su una sedia, stavolta, assorta nel suo smartphone. guardi lei, e in lei tutta la vita che in questi anni è passata. semplicemente, la guardi. e lo sai, ora come allora lo sai che il tempo passa veloce, velocissimo, e che non torna indietro mai. ma la stanza è la stessa, tu sei tu, lei è lei, tutto è diverso e tutto è lo stesso.
omnia mutantur, nihil interit.

mercoledì 12 dicembre 2018

101218: 20 08 - 20 18

forse il modo migliore di chiudere di 10 anni di storia. che ha passo passo accompagnato 10 anni della tua vita. così, cazzafrullo, sul bordo, e felice da fare schifo.

giovedì 6 dicembre 2018