domenica 28 ottobre 2012

DI COSA PARLIAMO QUANDO PARLIAMO D'INVERNO

allineando una domenica pomeriggio. la pioggia che batte lieve sui vetri. il rumore delle scie delle auto giù, dalla strada.  la polo a maniche lunghe. il gilet di lana. una tazza di tè verde a scaldare le mani. tre biscotti sul piatto blu. il libro di murakami. la matita per sottolineare frasi qui e là. la gatta acciambellata tra i piedi. i giorni di einaudi a riempire lo spazio. allineando tutto nella tua domenica pomeriggio. 
di cosa parli quando parli che arriva l'inverno, fuori. dentro, tu.

33 commenti:

  1. un pò anche la mia domenica.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma come, sarà mica inverno laggiù!

      Elimina
    2. già... è arrivato oggi...

      Elimina
  2. Aprire le finestre al mattino e vedere le cime delle montagne imbiancate, il cielo plumbeo e pesante, sentire per la prima volta freddo.
    Accoccolarsi sul divano: io, lui e la gatta che è troppo selvaggia per acciambellarsi ai miei piedi e quindi mi sta vicino, ma non troppo.
    Pensieri che si accavvallano dentro di me.
    Una tisana calda in cui il profumo della liquirizia e della menta prevalgono su tutto.
    Leggere.
    L'attesa di una notizia.
    Prepararsi per una breve uscita.
    E il rientro al calduccio di casa mia.

    RispondiElimina
  3. La polo a maniche lunghe però no, Kov.
    Dai. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. polo o t-shirt è casuale. può esser l'una o l'altra. ma invece sì, jf, assolutamente sì. eddai. :-)

      Elimina
    2. la polo a maniche lunghe è carina, ma non si mette col gilet di lana!!!!!!!!!!!!!!!!!
      e poi ti chiamo vecchio K. e ti incazzi pure!

      Elimina
    3. la mia è solo invidia, perchè io sono dovuta andare al centro commerciale.

      Elimina
    4. no polo/t-shirt maniche lunghe con il gilet?! mi dispiace. davvero. per voi. che ci arriverete tra tipo 3 anni, voi. :-P

      Elimina
    5. ma a quale "NO K" ti riferisci? scusa non volevo farti arrabbiare! davvero, non volevo!

      Elimina
    6. Solo perchè sei tu. Ma io non ho mai posseduto una polo. Figurarsi a maniche lunghe! :)

      Elimina
    7. ce la puoi fare, jf, ce la puoi fare....

      Elimina
  4. Poi ditemi che non è la stagione più bella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e che in realtà io devo ancora capire quale sarebbe quella brutta, di stagione... :-)

      Elimina
    2. Beh,l'inverno vince su tutte secondo me,le altre hanno "qualcosa" di bello...:)

      Elimina
    3. E da quando è brutta la neve?!(attenzione,parli con una "mentalmente bambina" e non "ragazza pratica integrata nella società e nelle esigenze cittadine",ergo gli eventuali disagi non sono capace di considerarli :P)

      Elimina
    4. si parlava di cose belle dell'inverno, mica brutte, tikli...

      Elimina
    5. Pardon,è che sono ritardata e quindi il punto interrogativo mi aveva fatto pensare a un "mettere in discussione la neve".Non farci caso,è che ogni tanto per coerenza devo mostrarmi poco intelligente.:)

      Elimina
  5. Scusa. Sto ridendo. Siccome sono una cialtrona quattro stagioni, quando ho letto polo maniche lunghe e gilet di lana mi sono vista il mio collega falso vecchio, quello che sembra abbia ingoiato un pensionato.
    Comunque nelle domeniche d'autunno sul divano io nel dubbio taccio. Anche perché l'alternativa sarebbe parlare da sola. O col gatto.
    A pensarci bene potrei anche esimermi dallo scrivere, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti fai le domande, ti dai le risposte. autosufficiente. saresti la donna ideale del K :-D

      (guarda, conoscessi il K capiresti che il K non è il collega che ha ingoiato il pensionato, il K è quello che si ingoia il tuo collega, e lo risputa, poi. :-D )

      Elimina
  6. anch'io ho iniziato a leggere Murakami: le nostre librerie sono collegate da un filo di nylon, invisibile e resistentissimo.
    [e comunque, a differenza degli altri tuoi lettori, io dico sì a polo e gilet e via dicendo. solo al the verde dico di no, tienimi da parte un po' di earl grey ;)]
    [[carver non lo sapeva che avrebbe fatto da stampella per i titolisti di mezzo mondo, ne sono sicura]]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le nostre librerie sono un'unica libreria che è una porta dimensionale nello spaziotempo, accessibile da entrambi i lati, e dove le mani si imbattono quasi simultaneamente nei medesimi titoli.
      bellichesiamo :-)

      [ 1) tu ne sai.
      2) ero indeciso tra verde e nero, il grigio no, non mi attrae
      3) grazie per il "titolista dozzinale" eh :-P ]

      Elimina
    2. qualche volta, allora, deciderò di prendere un libro e l'avrai preso prima tu, dall'altro lato. duh.
      1) noi ne sappiamo.
      2) il grigio prendilo per me, allora. e io tengo per te le gommose gialle, com'eravamo d'accordo.
      3) non ti ho dato del dozzinale: ero moooolto più sottile. e noidueciadoriamocomunque.

      Elimina
    3. la cosa bella è che a volte i libri si sdoppianoa nch'essi, e riusciamo ad afferrarli insieme. magia delle librerie portali dimensionali :-)

      eri sottile come il volume di murakami, tu :-P

      Elimina
    4. lo sto leggendo in ebook, posso far finta di non capire la similitudine. :D

      Elimina
    5. ma io ho troppa stima di te, per pensare che tu possa non capire cose meno complesse della meccanica quantistica
      :-P

      Elimina
    6. il mio amore per te, davanti a dichiarazioni del genere, cresce esponenzialmente. ma lo sai già, immagino.

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.