lunedì 14 maggio 2012

KOVALSKI GOES SOCIALE

e così anche tu potrai dire: la prima volta che ho ascoltato lo stato sociale, li ho ascoltati dal kovalski. 
che son cose, eh.



 

20 commenti:

  1. Attenzione che Kovalski's potrebbe soppiantare persino il ricordo del Roxy Bar.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fab, ma quanto siamo retrò, io e te, che ci ricordiamo del roxy bar? :-)

      Elimina
    2. Ero alle elementari e ogni tanto buttavo l'occhio, ma non capivo perché la musica dovesse stare in televisione, in fondo mica quello è il suo posto. Da vedere preferivo la Signora in giallo e Siamo fatti così.
      C'è anche da dire che nel ricordo del Roxy Bar vedo anche Rita Forte al piano, che nella mia memoria televisiva si intrufola ovunque come un'inquietante variabile imbizzarita - salvo poi rimetterla al posto con quello là del tappeto volante.

      (O stavamo parlando della canzone di Vasco? :))

      Elimina
    3. no no, parlavamo proprio di quello di red ronnie. ah, amarcord

      la signora in giallo no dai è la noia trasposta in tv. :-)

      Elimina
    4. C'è una sottile differenza tra "noiosa" e "rassicurante". Sentire la sigla della signora Fletcher per me è raggiungere il nirvana mentale, lo stato di assoluta non-preoccupazione. Ma questo forse dipende dal fatto che la vedevo a letto con la nonna che mi faceva le carezze. Potere associativo della mente.

      Elimina
    5. sottile? sottile??? è enorme la differenza tra noiosa e rassicurante, mon fabamour :-)

      Elimina
  2. Io la prima volta li ho ascoltai dai Wu Ming...ed era l'ep. Secondo me, bellissimo :)

    tipo che, così, su due piedi, ti consiglio Febbre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu no, tu non potrai dire: la prima volta che ho ascoltato lo stato sociale, li ho ascoltati dal kovalski. peccato.

      Elimina
    2. già, la mia autostima potrebbe vacillare, per una cosa del genere.

      Elimina
    3. se vacilla la tua, per una cosa del genre, pensa a quella del kovalski. senza la frances nel carniere audiofilo... :-D

      Elimina
  3. Kovalski, you're a poser hipster.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. naaaaa. al massimo, kovalski è un koser kipster. evidentemente. :-P

      Elimina
  4. ah kovalski...sei entrato nella storia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. azz, a sapere che bastava così poco, ci pensava prima, ci pensava.

      Elimina
    2. Kovalski...non sei contento di essere arrivato uno?!?

      Elimina
    3. assolutamente. al punto che vorrei averlo fatto più spesso :-D

      Elimina
  5. Risposte
    1. tu sei un genio.

      comunque ti ho sponsorizzato. cercavano blog carini di uomini.

      sei uomo, vero??

      mi sembrava corretto dirtelo....


      http://ellaneivicolipersa.wordpress.com/2012/05/16/note-e-inviti-alla-riflessione/

      Elimina
    2. mi pare di sì. sul fatto di essere un uomo, intendo. :-)
      sull'esser genio: ma dai! io? ma non sarà che siete a corto di geni lì da te, eh? :-D tu però continua a dirmelo, così mi bulleggio un po' con il kovalski:-)

      grazie della citazione.

      Elimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.