giovedì 9 maggio 2013

CARTOLINA # 4, 39°33′2.52″ Nord, 46°1′42.96″ Est


qui è tutta erba e vento e cielo.
qui è un’enorme vallata dentro l’anello delle cime innevate che la circondano da ogni orizzonte, e il vento mi muove i capelli e muove onda dopo onda il mare dell’erba, e il sole è basso e dolce e dorato tra lo zenit e le montagne. 
e io sono qui, al centro, e ci sono queste pietre, qui, di fronte a me, queste pietre conficcate qui da quasi cinquemila anni a misurare orbite lunari e solari, e il moto delle stelle…
ed è impressionante trovarmi qui, sai?, tra le pietre parlanti di zorats karer… il sole, il vento, il cielo, le nuvole piccole e rapide, l’erba che ondeggia di vento, le cime lungo tutti gli orizzonti, il bianco della neve lontana, queste pietre antiche come l’alba dell’uomo…

esistono i luoghi dove il tempo si ferma. sì, esistono davvero.
e io ho cinquemila anni, qui.


da qui, 
K


ps: zorats karer ha un nome più antico. karahung. kara è pietra, stone. e hung? hung è henge.

9 commenti:

  1. Risposte
    1. .... perché sono "bello bello bello in modo assurdo"? (op. cit.)

      Elimina
    2. .... perché sono "bello bello bello in modo assurdo"? (op. cit.)

      Elimina
  2. ...anche io (ma non a morte dai!)

    RispondiElimina
  3. Ci hai lasciato un po' di erba, Kov?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a occhio e croce non ti serve, a te. :-)

      Elimina
  4. Risposte
    1. ...un k.avaliere come il K potrebbe mai contraddirti?

      Elimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.