martedì 9 aprile 2013

OMNIA MUTANTUR. NIHIL INTERIT.

si cresce, si cambia, si matura, s'invecchia. si cambiano gusti, si mutano prospettive, si acquisiscono visuali, si abbandonano abitudini, se ne trovano di nuove. si sperimenta, si prova, si scopre, si assaggia, si tenta, si inventa. si fanno cose poi se ne fanno di opposte. ci si appassiona e ci si disamora, per appassionarsi di un odio precedente o d'una pregressa noia. si cambia, insomma. giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno, età dopo età. si cambia.
ma anche no.
che tipo anche quest'anno, a te, il salone del mobile ti sta sul cazzo. e pure un bel po'. e per gli stessi identici motivi
ché la vita, in fondo, è anche stabilità.

16 commenti:

  1. Pioggia e Salone del mobile, connubio perfetto.

    RispondiElimina
  2. Si cambia, si cresce, a volte ci si trasforma. Ma certe cose continueranno a starci sulle balle in omne tempus. Da Roma. Ti capisco, o se ti capisco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credi di sapere. credi, fortunella. :-)

      Elimina
  3. Io, per esempio, prima odiavo i sapori amari e ora mi ciberei solo di quelli.
    E prima non conoscevo il k e ora che lo conosco gli voglio anche un po' di bene.
    Però, ecco, il sedano ancora mi fa schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma solo un po'. che il troppo stroppia. :-P

      Elimina
  4. Quanto mi piace Kov che inizi alato, che son già lì col martini e le tartine, gambe incrociate e pc sopra le gambe, pronta alla lettura, arrivo a metà e ti sta sul cazzo il salone del mobile ahahahah
    E comunque.
    A margine.
    a proposito dei cambiamenti.... il bello è che alla fine on a toujours des envie d'encore ;)
    Notte&sogni non arredati Kov.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai visto che simpaticacanaglia, il K? :-D
      il problema con quello che si vuole, è che prima o poi arriva...
      e bonjour fintabionda :-*

      Elimina
    2. Tutte le navi arrivano dove devono arrivare se trovano il faro giusto.
      Ma mi sembra una benedizione e non un problema. Ché a stare a ballare in mezzo alle onde alla fine "sfranteca" (ti cito da te, una citazione in casa del citato).

      A margine - se ci sono navi non ci sono fari soli.

      Elimina
    3. "e il lampeggiar m'è dolce in questo mare" poeti.K.o

      Elimina
  5. tra la settimana della moda e il salone secondo me, però, deve esser meglio il salone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cioè, secondo te, tra qualche tonnellata di gnocca e qualche migliaio di sedie, il K preferisce le sedie? manoncicredo....

      Elimina
  6. sticazzi! mia madre vive per l'antiquariato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e quindi lei la mandiamo alla fiera del brocantage :-)

      Elimina
  7. Avere dei punti fermi nella vita è essenziale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o quanto meno avere la percezione d'averne, sì.

      Elimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.