lunedì 20 febbraio 2012

ALL THE BEAUTIFUL FEBRUARIES

e febbraio passa come una canzone degli eels, lenta e svagata e malinconica e rarefatta e con il profumo della vita che accade giorno dopo giorno, la vita quella vera, quella fatta di piccole cose, di singoli momenti, quella che ti scorre accanto mentre tu le passi attraverso, la vita quella che ti accade anche quando non accade nulla. perché è così che fa, la vita. fa finta di niente intanto che passa. 
passa così, febbraio, con i suoi i giorni che scorrono di giorno in giorno e le sue sere che si allungano di un manciata di secondi ogni sera, e ogni sera la luce scivola dietro il mondo sempre un attimo più tardi, e il buio attende un attimo in più ad arrivare. 
è febbraio. è una promessa, febbraio. è la promessa di una primavera che sta là, in fondo, laggiù, dietro la curva dei giorni a venire.



26 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. E come si ama più il sabato della domenica, spesso si ama più l'attesa di quello che si aspetta. Più l'annuncio che l'arrivo. Scalda il cuore e le mani, anche se è ancora freddo, il pensiero del sole che verrà e nella speranza, quel sole e la prossima primavera, sono sempre i più caldi e i più azzurri non credi?

    To make a prairie

    To make a prairie it takes a clover and one bee,
    One clover, and a bee,
    And revery.
    The revery alone will do
    If bees are few.

    Per fare un prato

    Per fare un prato basta un filo d’erba e un’ape
    Un filo d’erba e un’ape
    E un sogno
    Un sogno può bastare
    Se le api sono poche

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un sogno può bastare sempre, che sian poche, oppure molte, le api...

      Elimina
    2. mai rimanere senza un sogno ;) Sig K :)

      Elimina
    3. quell'altro saggio si augurava di non realizzarli, i sogni. che è meglio continuare a sognarli, diceva....

      Elimina
    4. l'importante è sempre averne uno da insegiure, se finisco o si realizzano tutti che ci fai delle api?

      Elimina
    5. lei ha sempre la risposta giusta sig K ;)

      Elimina
  3. Hai ragione: febbraio è una promessa, un'intro in crescendo di un pezzo che si sa già quanto sia piacevole, un pezzo che vale l'attesa.

    p.s. per passare, invece, al pezzo degli Eels che hai postato, bé, non la ascoltavo da un tot e mi è sembrata più bella di quanto ricordassi! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ieri sera ero lì che cercavo un'altra canzone degli eels, a dire il vero. e mi sono imbattuto in questo filmato, che mi ha conquistato... quando si dice gli incontri casuali che cambiano le cose, eh... :-)

      Elimina
  4. e vediamo cosa ci regalerà questa primavera. ho proprio voglia di salutare febbraio, ti dirò... :)

    RispondiElimina
  5. Spero che questo febbraio passi presto, ho bisogno del calore e dei colori della primavera.

    RispondiElimina
  6. oshima & pyperita: maddai, che febbraio è già abbastanza corto di per sé, direi. ed è di quei mesi belli da lasciar trascorrere... avessimo detto novembre, invece, eh...

    RispondiElimina
  7. procedo ancora veloce ed intirizzita ma sempre più spesso mi sollevo sulla punta dei piedi per vedere se riesco a scorgere almeno una punta di primavera

    RispondiElimina
  8. non la senti nella temperatura dell'aria? non al vedi nella luce del cielo quando è già sera?

    RispondiElimina
  9. si...è che in fondo in fondo un po' mi piace avvoltolarmi tutta e spiare il mondo da dietro allo sciarpone.
    però la verità è che non so resistere al richiamo della primavera!

    RispondiElimina
  10. che detta così sembra una roba che tipo quando con i primi soli gli ormoni impazzano...

    RispondiElimina
  11. Mi sono appena venuti in mente i versi di De Andrè "primavera non bussa, lei entra sicura, come fumo lei penetra in ogni fessura.."

    RispondiElimina
  12. mi piace questo post, molto :-)
    buona fine di febbraio ;-)

    RispondiElimina
  13. questa è stata la promessa che febbraio mi ha fatto oggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. direi una promessa rigogliosa, direi....

      Elimina
  14. Che belle parole, che belle immagini e che bella canzone. L'avevo dimenticata.

    Dis

    RispondiElimina
  15. che sia questo il ruolo del kovalski, fare da promemoria di vecchie canzoni impolverate? :-)

    RispondiElimina
  16. Ottimo ruolo... ;)

    Dis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio, se proprio non c'è niente niente di meglio.....

      Elimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.