venerdì 12 giugno 2015

910 (SI ALZA IL VENTO)

il buio e le parole. e respirare. la notte e il buio e scrosci di pioggia improvvisi la colonna sonora. e a seguire il silenzio e il buio. e il buio e scrosci, nuovamente. il suono ritmico e liquido attraverso i vetri spalancati. aria scorre sulla pelle. sarà il vento che si alza. o saranno le pale del ventilatore a soffitto. i gesti. le domande e le risposte. sussurrare piano. parolefiatocaldo sulla pelle. i movimenti. contatto. contatti. mischiarsi mischiandosi. mischiandosi mischiarsi. la notte il buio la pioggia la quiete l'affanno gli intrecci gli incastri le parole il timore il senso di colpa proteggere proteggersi proteggere. sciogliere sciogliendosi. sciogliendosi sciogliere.
la notte. il buio. la pioggia. la quiete. l'aurora. la luce. l'affanno. la quiete. duedidue.
gli occhi dentro gli occhi. dentro di lei. gli occhi dentro gli occhi mentre sei dentro di lei.

si alza il vento,
bisogna cercare di vivere
[© paul valery]

21 commenti:

  1. E' il vento che ci governa... e che ci fa vivere e morire e ridere e correre e ci fa fermare...

    (l'hai visto, il film di Miyazaki? <3)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. capire se è sempore vento, quando sembra vento....

      (certamente :-) )

      Elimina
  2. bisogna...
    dovere da essere umano

    RispondiElimina
  3. Uno dentro l'altro. Sempre, no? In tanto modi diversi.

    RispondiElimina
  4. Costeggiando la notte per decifrare la luce, strisciante, spaccata,
    le risposte che risalgono dal ventre, le colpe che scivolano da ogni crepa.
    La vita sarebbe così spietate senza richieste, interrogazioni, dubbi.
    Le guance sono in fiamme. La testa appesa. Il tempo perso.
    Ogni cosa è reale. Niente è vero. Dietro gli occhi siamo tutti estranei.

    Si abbassa il vento,
    i pensieri no. La vita è altrove.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a volte altrove è qui.
      a volte, lo è.

      Elimina
  5. Nessuno di noi sa più dormire a quanto pare, anche se il sonno perso per certe cose non è sonno perso ma guadagnato...E uno dentro l'altro è bello sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui non è sonno perso. qui è vita trovata ;-)

      Elimina
  6. Risposte
    1. e tu come fai a saperlo?:-/

      Elimina
    2. E tu perchè non l'hai negato?
      Lo so (o meglio, lo intuisco) semplicemente perchè seguo la tua autobiografia post dopo post?
      Perchè leggo la tag?
      Perchè hai sentito la necessità di scrivere una parola come "colpa", magari un po' anche per liberartene? E tu sei uno che le parole le soppesa bene, non le butti lì così.
      Facendo duepiùdue?
      Ma forse ho letto male tra le righe... ne sarei molto più contenta per te.
      Spero di essermi sbagliata, K.
      E soprattutto, dovrei farmi i cazzi miei.

      Elimina
    3. mai negare. mai confermare.
      il k adotta il modello cia.

      (ché tanto è sempre tutto scritto nei post. tutto. basta saperlo leggere.)

      Elimina
    4. YCab adotta il modello Vogue. E quindi a fatica a fatichissima non prende tutto il tuo post e lo pubblica in prima pagina di là da lei. Perchè al bello si deve far post-o quando lo si incontra (sempre modello Vogue). E gli occhi dentro gli occhi e quel che segue è di struggente emozione. Mio K. di K&K.
      (mio è licenza poetica non inorridire).
      ps. e in ogni caso vedi di non rubarmi il mestiere ché a scriver d'amore ci sto già io. a te tutto il fruscìo delle gonne e l'andar loro dietro. Tzé.
      :*

      Elimina
    5. eh, YellowC.... ma sentiti pur libera di dire al K cosa può o non può scrivere, eh... :-P

      Elimina
    6. Di tutto il bello che t'ho scritto quello che è saltato al tuo nasino è "non rubarmi il mestiere?"
      Il modello Vogue a questo punto impone la rettifica e pertanto cancella il post scriptum.
      Ora mi sento libera di dire: rileggi bene e sentiti libero tu di usare il ditino per scandir le frasi :P
      (ma possibile che tu ed io non riusciamo a dir sei parole senza litigare? eh ? calamella e non se ne parla più? :)) )

      Elimina
    7. ma dimmi tu quanto tocca lavorare per avere un tuo bacio quanto tocca lavorare pfffffff
      [:*]

      Elimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.