lunedì 11 maggio 2015

SAMSARA

ché anche i cliché a volte son veri. tipo, che nella vita non si finisce mai di imparare. ecco, è vero, non si finisce proprio. e tu, impari. e imparando, ora lo sai. che uno può anche decidere di suicidarsi. e che quando lo decide, può anche deciderlo all'improvviso. così, senza preavviso. senza possibili avvisaglie. un attimo prima, c'è. un attimo dopo, non più.
il vuoto. il nulla. il nero. 
all'improvviso. 
bastardo.

bastardo di uno smartphone di merda.



33 commenti:

  1. I miei telefoni scelgono invece tuffi in acqua e stati comatosi irreversibili.

    Ti si è lanciato dalla finestra?

    A me ancora non è arrivato a tanto.

    Nel week end ci ha provato peró.
    È cascato a terra rotolando sino al ciglio di uno strapiombo.
    E s'è fermato!!
    Io già stavo pensando a dove andarlo a ricomprare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora festeggia ricomprando il mio ;-)

      Elimina
    2. Vuoi farmi il pacco, k?

      A me?

      :))))))

      Elimina
    3. ma ti pare? ! uno angelico come il k?!?!

      Elimina
    4. nega.

      che ti querelo.
      :""""-D

      Elimina
    5. Sai cosa mi fa tanto ridere?
      Che andiamo avanti a parlare del nulla come di cose che ne sono l'antitesi per un sacco di messaggi.

      Siamo due sproloquianti allo sbaraglio, k.

      :)))

      Elimina
    6. assolutamente.
      ma ridiamo un sacco :-)

      Elimina
  2. Samsara mi ha ricordato uno dei film più di merda che abbia mai visto. Ancor più di uno smartphone suicida (non è che aveva appena visto Samsara anche lui?!?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo di essermi risparmiato il film.... :-D

      Elimina
  3. Invece io che cerco una scusa per ricomprarlo, sono incappata in uno dei pochi smartphone immortali. Si piega, ma non si spezza lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. veneralo.
      ché non ti lascia a piedi all'improvviso. ;-)

      Elimina
  4. grazie per questo post. davvero.
    hai risollevato le sorti di questa mattinata tra pioppi bastardi e fazzoletti! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un po' costoso come conforto, eh
      :-P

      Elimina
    2. se sei fighetto come me, estremamente costoso. :D

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. naaa mica fighetto il k.
      con gran gioia del proprio conto :-D

      Elimina
  5. ah k k... menomale che ci sono i tuoi post a strapparmi un sorriso :)

    RispondiElimina
  6. ma che bel momento quello in cui si rompe lo smartphone...
    i sacramenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i pantheon interi, pata. i pantheon interi.

      Elimina
  7. Ecco perché non mi hai cagata su whatsapp!
    Comunque arriva il momento di dire addio a tutto. Ma almeno lo smartphone lo ricompri <3

    RispondiElimina
  8. se fosse così e dovessi cominciare a stare dietro anche al bipolarismo del mio telefono credo che soccomberei. già qui dentro siamo una legione! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah....ma il mio non era bipolare.
      solo, stronzo.

      Elimina
    2. bipolare nel senso: ora sono qui, ora non più! :-D

      Elimina
  9. Anche il mio smartphone si suicidò all'improvviso, era un martedì mattina di primavera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ne piangono la triste dipartita gli amici tutti

      Elimina
  10. E' scritto nelle leggi, che prima di studiare matematica la Lola debba leggere qualcosa del Kova per riprendersi. ;-D

    condoglianze per lo smartphone.

    RispondiElimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.