giovedì 2 agosto 2018

CARTOLINA DA MARGARET RIVER

la pioggia che all'improvviso piove fitta e battente a 3 metri da te. e non qui, dove sei tu. è lì, la senti, saranno tre metri, quattro al massimo, la vedi da qui, cadere contro le luci nel buio della notte, a pochi metri da te ma non qui. stupito di quello che sta accadendo,  passa un minuto. ne passa un altro. prima che passi il terzo, all'improvviso inizia a piovere anche dove sei tu, ora, in tempesta battente e vento teso.
ora, e solo ora, ti sembra ristabilito l'ordine naturale delle cose.

il tutto dura pochi minuti, non sai dire esattamente quanti, ma pochi.
poi termina tutto, all'improvviso. la notte quieta, niente vento, niente pioggia.
resta solo il rumore in distanza di pioggia battente su tetti in lamiera e alberi lontani.

e così hai visto accadere anche la notte della pioggia assurda.

6 commenti:

  1. Sono quei misteri che ti fanno capire quanto puo' essere meravigliosa la natura, senza fronzoli, senza artifici.
    Ci starei delle ore, li', semplicemente a guardare e ad ascoltare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @silk: hai ragione. la natura è stupefacente, basta fermarsi a guardarla...

      Elimina
  2. Risposte
    1. @sefossi: finisce anche l'ego. quando è tutto finito...

      Elimina
  3. @ cecca angiolieri: bel blog, complimenti!

    RispondiElimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.