venerdì 28 ottobre 2016

THE DAY

e poi chiudi il laptop, e lo stacchi dalla docking station. sono gesti semplici, minimali. stacchi il cavo e il trasformatore. controlli con lo sguardo non ci sia altro in giro. prendi laptop, trasformatore e cavo, per portarli nell'ufficio di F.. e sarà questo l'ultimo gesto a chiudere questi quattordici anni. un gesto semplice, minimale.

poi, dopo, schiacci il pulsante "0", ed è esattamente nell'istante in cui vedi chiudersi le porte dell'ascensore che capisci che si chiude davvero tutto. così. in un gesto semplice, minimale.

9 commenti:

  1. Risposte
    1. credo sia normale, quando lasci ciò che lasci, no?

      Elimina
  2. ci sono gesti semplici, minimali, che sono simboli, pietre, sigilli. che questo possa assere una boa intorno a cui girare, per una nuova svolta, un nuovo vento, più leggero, più favorevole, e nulla più :)

    RispondiElimina
  3. Minimizza il minimalismo, kovalski. L'impatto (emozionale non quello dell'ascensore) rasenterà quasi lo zero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come la destinazione, in fondo... :-)

      Elimina
  4. Kappa... Un tuffo al cuore, nel leggerti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nessun tuffo CFA, cambio scena deciso dal K, grazie al cielo :-)

      Elimina
    2. Si, avevo inteso.
      Per questo il tuffo al cuore.
      In bocca Al lupo!!!!

      Elimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.