domenica 5 gennaio 2014

LA FINE E' (sempre) UN NUOVO INIZIO

tutto finisce.
sempre.
anche le feste.
e le feste finiscono nel ticchiettìo di un giorno di grigio e di pioggia fine, finiscono sotto nubi uniformi e nel silenzio di stanze ora vuote.
cerchi un cinema per la serata. 
metti su i mogwai, e alzi di due tacche il volume. 
lasci sia la musica a riempire gli spazi. scivolando verso sera.

17 commenti:

  1. Come sono belli questi attimi di pura esistenza.

    RispondiElimina
  2. Semplicemente ricomincia la routine ... o quasi :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evvabbé, puoi trovare piccole variabili anche nella routine! :)

      Moz-

      Elimina
    2. beh ma le abitudini son belle proprio per quello, no? ché son abitudinarie :-D

      Elimina
  3. Routine? Io l'anno scorso manco il blog c'avevo!.. ahah...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...uomo di grandi novità, il lampur....

      Elimina
  4. Adesso e qui sta bene la parola fine, sorella minore di confine e di finestra chiusa. (Erri D.L.)
    e cosa c'è di meglio che immergersi nella musica? Pensa che io ci ballo e ci canto su sempre...la musica è per me un'esperienza fisica che deve coinvolgere tutto il corpo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la musica... beh, la musica è la Musica. punto. :-)

      Elimina
  5. ottima scelta musicale, per riempire lo spazio con il suono e tutto quello che si porta dietro. mi vien da dire :)

    RispondiElimina
  6. questo post, scritto il 5 di gennaio...un bellissimo giorno, una splendida domenica. Il giorno che mgg64 diventò nonna. Di Vittoria. L'amore puro. Ciao K ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nuoooooo
      mgg nonna?
      nonna?????
      grande la nostra adolescente dentro! !!!! :-*

      Elimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.