venerdì 15 novembre 2013

I GOT YOU UNDER MY SKIN

l'hai fatta grossa, kovalski. stavolta l'hai fatta davvero grossa. che insomma, va bene essere distratto. e va bene pure avere la testa tra le nuvole. ok, ci sta. ma insomma, ci sono anche cose importanti, le cose quelle cose che bisogna ricordarsele. ché dai, ci sono i momenti e gli eventi che per l'altro contano davvero, gli eventi e i momenti quelli che dimenticarseli ferisce, anche se non te lo dirà mai, ovvio. e poi diciamocelo: si può capire una dimenticanza momentanea... ok sbagliare il giorno esatto, va bene accorgersene uno o due giorni dopo... ancora ancora questo... ma eccheccazzo, kovalski, ricordarsene dopo mesi no, no che non si può. e non un compleanno qualunque, no, che tu quando la fai la fai bene, no? e allora proprio il diciottesimo ti vai a dimenticare kovalski... fighez, ma ti pare? cioè, diciottenne. maggiorenne. hai capito, no? mag. gio. ren. ne. e tu niente. nada. nihil. il nulla. il vuoto. silenzio.
ed è ovvio che ci resta male, no? orcatroia, kovalski, dai... ti vai a dimenticare proprio il diciottesimo compleanno del tuo primo tatuaggio? l'hai fatta grossa, kovalski, stavolta l'hai fatta davvero grossa.

20 commenti:

  1. secondo me il tuo primo tatuaggio non si offenderà.
    Io il mio, quando è diventato maggiorenne, l'ho coperto col terzultimo. O era il quartultimo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che ho in mente io. Che madri degeneri, altro che il k!

      Elimina
    2. giammai, giammai!
      siete come crono, ecco cosa siete!
      k/lassiko k

      Elimina
  2. Senza cuore tu! Sei quasi peggio di mio padre che fece gli auguri di compleanno a mia madre il 24 marzo anziché il 24 aprile! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avrà avuto i suoi buoni motivi, pover'uomo
      :-D

      Elimina
  3. Auguri K. Meglio un tatuaggio che un figlio. Tanto dolore per farlo, ma decisamente meglio da portare con sé.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei pronta a essere scannata da Princess S, per esempio, vero? :-D

      Elimina
  4. .. lo sapevo che mi sparavi una tramvatona bestiale alla fine... e giustappunto, come lo vedi un bel tramvai lisbonese tutto colorato che ti corre dalla chiappa destra alla scapola sinistra?!? Qualcuno ha detto: se non li vedi, te ne puoi fare anche duemila di tatuaggi.. eh eh..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il tram a destra. e il trenino a sinistra. ti vedo bene, ti vedo. :-P

      Elimina
  5. io lo dico sempre. un tatuaggio è una responsabilità. se non lo puoi accudire non devi fartelo.
    e tu, amico k, sei un mostro, quand'è che lo scaricherai in aurostrada solo perchè devi andare al mare e al mare non è consono?
    e poi.. non lo sai che i tatuaggi vivono per sempre? chi si occuperà di lui quando tu (a cent'anni passati dai) non potrai più farlo come una volta?
    non ti resta che cercargli una badante ventenne che se ne occupi con dedizione.
    eh, vitaccia davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eggià. ma la capiosci la fatica, cubottomio, a dover fare il casting delle ventenni per trovare quella adatta?
      è uno sporco lavoro

      e al k piace farlo.
      :-D

      Elimina
  6. così non ci siamo però Kowalsky!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. due lettere del nome però le hai beccate, eh
      :-D

      Elimina
  7. Visto che è maggiorenne, perché non ce lo presenti?
    :o)

    RispondiElimina
  8. Alloraaaa...
    Il tuo primo tatuaggio ha 18 anni.
    Tu l'avrai fatto tra i 20-25 anni per cui ... tu hai tra i 38 e 43 anni.
    Vecchio sei k.
    Vecchio e milanista.
    Cose brutte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh no. noooooooo. hai svelato Il segreto segretissimo gelosamente custodito su qualsiasi profilo linkato su 'sto blog.
      ;-D

      Elimina
    2. Perdazzurra nell'anima eh :-P

      Elimina
    3. Parlò quello la cui squadra giace quasi in fondo alla classifica.....

      Elimina

occhio. ché il K ti legge. e risponde, anche.