venerdì 27 giugno 2014

DOWN BY THE SEASIDE

a volte la sola scelta sensata è un atto di lucida follia.

(il tutto cantando tra te e te monday you can fall apart, tuesday, wednesday break my heart, thursday doesn't even start, it's friday I'm in love...)
 

[© the cure]

mercoledì 25 giugno 2014

ASCOLTATI

era un mese fa, o poco più, che accadeva che capivi.
accade che capisci, o credi di capire, ma fa poi differenza questo in realtà?, capisci che sei stanco dei meccanismi di elusione, e di alzare sempre le difese. sei stanco di cercare volutamente situazioni complicate o distanze impossibili. sei stanco di interessarti realmente solo alle persone inverosimili. sei stanco di tutto quello che in fondo ti risparmia solo di dover agire le tue difese.
accade che capisci che vuoi semplicemente la normalità. semplice, banale, noiosa normalità. pensa un po'
.”
era un mese fa, o poco più. e sarebbe bastato ascoltarti. era già tutto lì, un mese fa... normalità: semplice, banale, noiosa normalità. senza situazioni complicate o distanze impossibili, senza persone inverosimili, senza oscillazioni e confusioni mentali, senza età complicate, senza comportamenti irrisolti e contraddittorii. 
solo semplice, banale, noiosa normalità. null’altro.
vuoi le sere insieme. vuoi divani in due. vuoi seduti per terra in terrazzo a parlare nelle notti di primavera. vuoi uscire in due e condividere cose normali, noiose, banali. un cinema, una cena, un concerto, un bicchiere, uno zaino, non importa cosa.
accade che capisci che vuoi una banale, semplice, noiosa normalità.

era un mese fa. o poco più.

esticcazzi, kovalski, anche tu, però: ascòltati, fai il piacere, ascòltati ogni tanto, eddai.


THIS IS NOT A COOKING POST

hai scoperto da un paio di mesi abbondanti di avere una passione sfrenata per il roast-beef.
quello speziato.

domenica 22 giugno 2014

BECAUSE THE NIGHT

dicono che è di notte che accadono le cose davvero importanti. e a te il messaggio arriva nel cuore della notte. ed è così, che ti accade: una singola frase che arriva, totalmente inattesa, nel cuore della notte. e all'improvviso sta per cambiare tutto, ora.  
se accade, sta realmente per cambiare tutto. un'altra volta. la sola volta che conta davvero. speri.




MA VA?!

ehi, kovalski,  lo vuoi un pensiero anti intuivo? eccotelo: da oggi i giorni ricominciano ad accorciarsi...

lunedì 16 giugno 2014

BOOK OF ALTERNATE DAYS

sono come le estati, questi giorni. e l'azzurro e i cieli scintillanti si alternano ai giorni dei cieli neri e degli scrosci improvvisi.
e proprio come le estati, c'è il sole che splende, e sembrano non finire mai, i giorni luminosi. e poi arrivano altri giorni e giorni diversi, i giorni di nubi e di temporali.

e nulla è per sempre, mai, nemmeno i cieli azzurri.
e nemmeno i cieli neri.
mai.

domenica 15 giugno 2014

BOOK OF BRILLIANT DAYS

e poi ci sono i giorni dell'incanto. i piccoli giorni luminosi e scintillanti che scorrono naturali e senza sforzo, come scorrono i fiumi o le nubi nei cieli azzurri di vento, come le traiettorie delle stelle o della luna in cielo, con quella naturalezza delle cose che accadono così come accadono semplicemente perché non possono essere null'altro da ciò che sono.

ci sono i giorni dell'incanto, poi. i  piccoli giorni scintillanti che sembrano accadere così come accadono semplicemente perché non possono essere null'altro da ciò che sono.

domenica 8 giugno 2014

I WANNA BE SEDATED

c'è la volta che vuoi che il fine settimana passi via veloce. già,  sì, esatto,  proprio così: vuoi che questo fine settimana svanisca da sé. ché questa è la volta che vorresti un passaggio segreto che porti dal sabato pomeriggio direttamente al lunedì mattina. vorresti una nuova droga che annulli il tempo, e svegliarti all'improvviso al suono della sveglia per una nuova settimana in ufficio, e a posto così.
vorresti annullare il tempo e i pensieri e il tutto di questo fine settimana dell'assurdo. 

oppure, forse c'è una via più semplice... forse ti basterebbe un piccolo cecchinaggio, e annullare direttamente la persona assurda; un colpo solo, secco, preciso, dritto al cuore... fast and clean solution.

sia come sia, per oggi però sedate il k, ma sedatelo di brutto, va là.

giovedì 5 giugno 2014

RUN BABY RUN BABY RUN

erano le sere di febbraio e le sere di marzo. il parco era buio mentre correvi sotto la luce dei lampioni, e incrociavi pochi altri disperati. nuvole di fumo ad ogni respiro. e ragazze boh, chissà, qualcuna lo sarà stata, dentro i giacchini e sotto i cappucci. statisticamente, ci sta.

le sere di aprile era un po' di luce, finalmente. e più gente a correre. un po' maschietti, un po' femminucce. segnali di vita dai sentieri e dalle volte di alberi.

ora è chiaro, così chiaro che sembran pomeriggi, le sere che corri al parco. e c'è una folla femminile che ce la mette tutta. ah, il potere della prova costume.

martedì 3 giugno 2014